M_x – Torre della Lanterna

torre_della_lanterna

DETTAGLI

  • Costa: Siciliana
  • Località: Messina
  • Informazioni: Secondo la tradizione la torre sorge nel luogo dove
    il pio Ranieri tutte le notti accendeva della legna per
    segnalare ai navigatori il porto, tenendoli lontani
    dalla costa, perché in quel punto del mare si
    formava e si forma un vortice detto “u garofulo”.
    La lanterna nella penisola di S. Ranieri, che a
    memoria d’uomo è sempre esistita, chiamata anche
    Torre del Garofalo, nell’attuale struttura a forma
    quadrata, alta circa 42 metri, fu realizzata dal
    Montorsoli nel 1955, su incarico del senato
    Messinese, per far luce ai navigatori, per vigilare sui
    corsari. La sommità del corpo ottagonale è stata
    rifatta lo scorso secolo, sistemando la lanterna nell’attuale posizione.
  • L’ingresso è sopraelevato rispetto al piano
    calpestio. Sulla porta troviamo un’epigrafe latina del
    Maurolico.
    Piante e fotografie di un tempo fanno supporre che
    era isolata da fossati e muri per assolvere a funzioni
    militari come fortificazione in caso di attacco
    nemico. Durante la rivolta antispagnola l’esercito
    francese costruì su tre lati un robusto baluardo per
    numerose cannoniere rivolte sullo stretto.La
    lanterna, mantenendo le sue funzioni, tutt’oggi, è
    la struttura difensiva meglio conservata.